L' Associazione torna a chiedere recupero della Colombaia

Categoria principale: Notizie Categoria: Salviamo la Colombaia: Comunicati, Attività Scritto da Administrator Visite: 112

Ripostiamo il contenuto della nota a firma del presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia inviata all' Assessore ai Beni culturali della Regione Siciliana Arch, Alberto Samonà,  all'Arch. Luigi Biondo, al direttore del Museo Pepoli Arch Giovanno Garofalo e al Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida

letteraColombaia di Trapani - Una storia (in)finita ?


A seguito della mancata assegnazione in gestione a privati, non abbiamo avuto alcuna notizia sull intendimento dell'Assessorato circa la soluzione del "problema" Colombaia di Trapani, bene demaniale dello Stato che è passato nel demanio della Regione.
L Associazione Salviamo la Colombaia, che si dibatte fin dal 2002, ha cercato di valorizzare questo bene storico, archeologico e culturale di valore inestimabile.
Sono trascorsi ben 18 anni dalla sua costituzione e nulla è stato fatto per la ristrutturazione definitiva della torre e dei manufatti adiacenti.' .
Il continuo intervento dei vandali e l'imperversare delle condizioni atmosferiche la sta riducendo ancor più un rudere che fa presupporre una ulteriore rovina di questo bene che fa parte della storia di Trapani tanto da essere stato inserito nel suo stemma.
Sono trascorsi molti anni da quando la Colombaia è passata tra i beni della Regione e soltanto nel 2010 furono effettuati dei lavori per la sua messa in sicurezza che servirono soltanto ad attenuare il suo degrado.
Dopo quasi dieci anni è stato effettuato soltanto un tentativo per il suo affidamento in gestione a privati il quale è andato a vuoto.
Tenute presenti le situazioni di fatto ci corre l'obbligo di chiedere quali provvedimenti l'Assessorato intende mettere in atto, in tempi brevi, per quanto riguarda l'immobile, sia per la sua concessione in gestione a privati, sia per una eventuale cessione al Comune di Trapani o, inoltre, sia per qualsiasi altro provvedimento intende adottare sempre per la sua tutela affinché non venga abbandonata definitivamente ad un decadimento strutturale e ad un triste destino. L'Associazione Salviamo la Colombaia ritiene ormai che siano maturi i tempi in cui l'Assessorato prenda tempestivamente le decisioni in merito e per le quali resta in attesa di notizie.
E' per questo che si rivolge a lei,

Grata per la cortese attenzione si porgono cordiali saluti

F.to Luigi Bruno